AIM Ambiente

09/10/2019

Ottobre, mese di sensibilizzazione contro l’abbandono dei rifiuti

 

Informare e sensibilizzare sulle numerose e differenti modalità di smaltimento dei rifiuti domestici: è l’ambizioso progetto che AIM Ambiente ha predisposto per il mese di ottobre e che si concretizzerà sia attraverso una incalzante informazione sui media, ma soprattutto attraverso il contatto diretto con i cittadini. Trenta giorni all’insegna della presenza dell’Azienda sul territorio comunale per spiegare le molte forme di conferimento dei rifiuti.

 

Le iniziative sono state presentate questa mattina dall’Amministratore unico di AIM Ambiente Mariano Farina e dal direttore Ruggero Casolin. Ogni settimana, infatti, a partire da sabato 12 ottobre, personale e tecnici di AIM Ambiente saranno presenti in tre piazze differenti, in concomitanza con i mercati rionali, con un info point e l’ormai nota installazione dell’enorme gonfiabile a forma di lavatrice, (qui il video si settembre) pensata sia per attirare l’attenzione ma soprattutto per sottolineare in modo molto vistoso lo slogan “Ti rifiuti di vederlo?”. L’omonima campagna, è stata infatti attivata dall’Azienda per comunicare l’assurdità e la scorrettezza di quanti abbandonano fuori dai contenitori, piccoli o grandi rifiuti o oggetti che invece andrebbero conferiti nelle strutture stradali o nelle riciclerie.

Si parte dunque sabato prossimo 12 ottobre, dalle 8 alle 13, nel piazzale di via del Mercato; si passerà poi al venerdì successivo 18 ottobre al mercato del quartiere dei Laghi, e infine sabato 19 ottobre al mercato rionale di Bertesinella.

 

La serie di iniziative per la sensibilizzazione al corretto e decoroso conferimento dei rifiuti si chiuderà a fine mese, sabato 26 e domenica 27 ottobre, con un articolato e ricco stand in Fiera a Vicenza, in occasione di Children and Family, la grande manifestazione del Veneto dedicata al mondo dei bambini, della famiglia e del tempo libero che vanta quasi 20 mila visitatori in due giorni. Anche in questa occasione, oltre ad un’area per giochi e attività didattiche per bambini, AIM Ambiente sarà presente con un proprio punto informativo e con i propri materiali.

 campagnalavatrice

In ognuno di questi appuntamenti saranno distribuiti dépliant, volantini, calendari della raccolta per chi l’avesse perso, e tutte le informazioni relative al servizio di igiene ambientale svolto da AIM Ambiente per conto del comune di Vicenza, in particolare nella gestione delle 4 riciclerie (sia per numero che per rapporto con gli abitanti il più alto del Veneto) e delle 30 tipologie di materiali che sono quotidianamente raccolti e smaltiti con scrupolosa attenzione alla differenziazione e alla sostenibilità degli interventi.

 

Un servizio che merita infine di essere citato e che sarà promosso dai tecnici presenti al gazebo nei mercati, sarà il ritiro a domicilio degli oggetti ingombranti: un’attività coordinata da AIM Ambiente e realizzata in collaborazione con la cooperativa sociale Insieme, che preleva gratuitamente ogni trimestre fino a 5 pezzi di materiali ingombranti, che poi sono smaltiti secondo la specifica tipologia o, se del caso, avviati al riutilizzo.

 

«Tutte queste attività di informazione – ha sottolineato l’amministratore unico di AIM Ambiente Mariano Farina - mirano ad invitare gli utenti ad avere a cuore l’ordine e il decoro della nostra bella città, perché sia sempre più vivibile dai vicentini e ammirata dai turisti. Ma anche perché meno rifiuti abbandonati si devono recuperare e smaltire, come anche più alta è la percentuale di raccolta differenziata, meno si deve mettere mano alla tariffa, e quindi alle bollette, ferme da oltre tre anni. Tutti i costi eccedenti riconducibili ad interventi straordinari, sono infatti assorbiti da AIM Ambiente attraverso efficientamenti ed economie».

 

Il direttore Ruggero Casolin ha poi ricordato che anche la qualità del materiale differenziato è importante ed è in continuo miglioramento. E questo è merito della crescente sensibilità in fatto di gestione dei rifiuti da parte dei vicentini. «I rifiuti abbandonati, poi, rappresentano circa il due per cento di tutta la raccolta. Quindi, conclude Casolin, anche se per visibilità e fastidio è comprensibilmente più appariscente, tuttavia si tratta di un fenomeno marginale e che non rispecchia lo stile della stragrande maggioranza di utenti che invece sono corretti e animati da vero senso civico.

 

Anche l’assessore all’Ambiente Simona Siotto, trattenuta fuori città per impegni istituzionali, ha voluto esprimere con una breve nota la propria opinione in merito all’iniziativa di AIM Ambiente. «L’abbandono dei rifiuti – sottolinea l’assessore -  è un gesto odioso che sempre più cittadini non sono più disposti ad accettare lungo le vie della nostra città, in centro storico come nei quartieri. Amministrazione e Aim Ambiente sono impegnati costantemente sul territorio, sia nella gestione della raccolta, sia nel controllo e repressione dei comportamenti scorretti. Ma è necessario l’impegno di tutti per una città più pulita e decorosa. Ben venga, quindi, il mese di sensibilizzazione, per far conoscere le numerose opportunità di smaltimento corretto dei rifiuti».

 

Nel corso della conferenza stampa è stato anche comunicato che in questi giorni sta per essere ultimata la sostituzione delle vecchie campane della carta con nuovi cassonetti gialli, più ampi e meno ingombranti. Ovviamente lo spazio delle finestre per l’accesso rimane altrettanto comodo e libero.

La scelta di rinnovare tutto il parco delle strutture per la raccolta della carta usata, attualmente possibile nelle 650 isole ecologiche con sistemi di raccolta di prossimità attraverso contenitori stradali, è stata operata per integrare anche questa linea di servizio nell’ambito della organizzazione generale della raccolta differenziata gestita direttamente dall’Azienda di san Rocco. Da qui, la decisione di internalizzare il servizio di raccolta che sarà svolto con i mezzi già in dotazione ad AIM Ambiente. La nuova organizzazione consentirà di operare con una maggiore flessibilità di intervento rispetto alle esigenze del territorio.