AIM Ambiente

16/06/2020

AIM Ambiente presenta la nuova web app: semplicità e praticità al servizio dell’ambiente

AIM Ambiente presenta la nuova web app:

semplicità e praticità al servizio dell’ambiente

 

Un lavoro meticoloso e a tutto campo per realizzare uno strumento digitale utile a diffondere capillarmente le informazioni relative ai servizi di igiene ambientale erogati ai cittadini del comune di Vicenza. AIM Ambiente presenta la nuova web app raggiungibile all’indirizzo www.aimambiente.it, che potenzia e, insieme,  snellisce i contenuti relativi ai propri servizi ora organizzati in modo che la fruizione sia più semplice e rapida, ma soprattutto sia ‘responsive’, ovvero modulabile e adattabile su qualsiasi tipo di smartphone o di device mobile. Ora infatti, le informazioni sono più immediate e chiare.

 

Nello specifico, non si è voluto creare una nuova applicazione per una serie di motivi. Anzitutto per non costringere gli utenti a scaricarsi un nuovo programma che, per quanto poco, appesantisce le performance del telefonino. Non solo, ma la scelta di operare un intervento evolutivo dei contenuti già disponibili nel sito, oltre che aver consentito un risparmio di risorse non solo economiche, in questi tempi non disprezzabile, ha permesso anche di integrare perfettamente tutte funzioni interattive con i vari uffici dell’Azienda.

 

Si è voluto in questo modo rendere più immediato un canale di comunicazione con l’Azienda per dare modo ai cittadini di collaborare attivamente per una città più pulita ed accogliente. In particolare, infatti, è stata implementata la sezione delle segnalazioni, nella quale ora è possibile far pervenire ad AIM Ambiente eventuali comunicazioni di abbandoni indiscriminati al di fuori dei cassonetti o di problematiche di igiene urbana, allegando una foto e l’indicazione del luogo o della via in questione. Non vi è l’obbligo di alcuna registrazione, ma è richiesto un nome e una mail se si desidera ricevere un riscontro. La segnalazione sarà presa in carico da AIM Ambiente che, valutata l’urgenza e compatibilmente con l’orario e le necessità di servizio, provvederà ad intervenire nel più breve tempo possibile.

 

Le altre sezioni accessibili dalla home page della web app si occupano di accompagnare l’utente verso una corretta e precisa differenziazione dei rifiuti, indicando per ogni oggetto il giusto contenitore da usare, così come è possibile interrogare il sistema per conoscere quali sono, e dove sono, le strutture di raccolta vicine a casa. Semplicemente indicando il materiale e il proprio indirizzo, è possibile aprire la pianta della città georeferenziata con indicati i punti e i tipi di cassonetti operativi.

 

Completano la home page della web app, curata da Forma Srl, i link verso le pagine dedicate alle modalità per la raccolta dei rifiuti ingombranti nelle 4 riciclerie o attraverso il ritiro gratuito a domicilio, le informazioni sulla operatività delle riciclerie stesse, e infine, le informazioni relative allo spazzamento e al lavaggio delle strade.

 

Per illustrare tutti questi contenuti, e quindi agevolare la navigazione, è stato realizzato anche un breve tutorial (https://youtu.be/YH4_bDtVXU4) che guida, passo dopo passo, nell’esplorazione delle molte pagine della web app.

 

Nel corso della conferenza stampa, è stato anche ricordato che i materiali di protezione personale legati a questo periodo di Covid, come guanti e mascherine, oltre che non ad essere abbandonati, vanno smaltiti assieme ai rifiuti del residuo.

 

«Sebbene i rifiuti abbandonati rappresentino una parte assolutamente marginale del nostro lavoro, meno del 2% sul totale complessivo della raccolta – ha ricordato l’Amministratore unico di AIM Ambiente Mariano Farina – tuttavia purtroppo richiedono risorse e lavoro sproporzionati rispetto all’entità. Per questo motivo, d’intesa con l’amministrazione comunale, abbiamo elaborato questa web app che ha un duplice obiettivo: rendere più agile la comunicazione con gli utenti, utilizzando uno strumento come lo smartphone ormai nelle mani di tutti, e rafforzare la comunicazione bidirezionale con gli utenti stessi, offrendo loro da un lato uno strumento innovativo e dall’altro, la possibilità di collaborare con l’Azienda per segnalazioni e suggerimenti per rendere sempre più di qualità il nostro servizio, e più accogliente la nostra città».

 

Il Direttore di AIM Ambiente Ruggero Casolin ha poi sottolineato che è già operativo un efficace canale di comunicazione con l’utenza mediante i vari indirizzi di posta elettronica e di accesso all’azienda, canalizzati in uno strumento di prima risposta, tracciatura, rendicontazione non solo dei reclami, ma anche delle richieste e delle informazioni. Su quasi 1.800 segnalazioni ricevute e gestite nell’arco di un anno da parte di AIM Ambiente, metà sono rappresentate da richieste tra le più varie, relative alle molte linee di raccolta attive nel capoluogo e ad informazioni di carattere amministrativo; il 29% si riferiscono a reclami (di cui il 9% per gli abbandoni indiscriminati); il 14% per richieste di informazioni varie.

 

«Era da tempo che con AIM Ambiente, - ha segnalato l’assessore all’ambiente Simona Siotto - stavamo pensando ad un’iniziativa per dare una risposta rapida e semplice alle richieste di intervento che ci pervenivano dai cittadini, volte a risolvere situazioni generate dalla maleducazione di pochi che ancora non hanno la necessaria coscienza civica per curare il decoro e la bellezza della propria città. Per costoro continueremo a mettere in atto iniziative di controllo e, nostro malgrado, anche di disincentivazione attraverso sanzioni pecuniarie. Per tutti gli altri cittadini, e sono la stragrande maggioranza, questa applicazione vuole essere un ausilio e una possibilità in più per curare sempre meglio la raccolta differenziata e per informare sui servizi di raccolta e di circolarità dei rifiuti per ridurre sempre più la quantità di rifiuti da avviare alla distruzione».