AIM Ambiente

IMBALLAGGI IN PLASTICA E METALLO

COSA GETTARE

PLASTICA (IMBALLAGGI)

  • bottiglie (es. acqua, bibite, olio, succhi, latte, ecc...)
  • flaconi, dispenser (es. shampoo, bagnoschiuma, sapone, detersivi, prodotti per l’igiene della casa, sciroppi, creme, salse, yogurt ecc...)
  • taniche per acqua distillata
  • flaconi di candeggina o di altre sostanze utilizzate in ambito domestico (purché sciacquati)
  • sacchetti in plastica
  • vaschette alimentari (es. frutta, verdure, merendine, ecc...)
  • pellicole di giornali e riviste
  • buste e sacchetti per prodotti alimentari
  • vasi in plastica
  • film e pellicole
  • piatti e bicchieri in plastica

METALLO (IMBALLAGGI)

  • lattine
  • fogli in alluminio per alimenti
  • bombolette spray non infiammabili
  • scatolette e barattoli per carne, pesce e legumi
  • tubetti
  • coperchi per yogurt
  • tappi e capsule

COSA NON GETTARE

PLASTICA

  • oggetti vari in plastica
  • contenitori in plastica sporchi
  • giocattoli
  • posate in plastica
  • siringhe
  • cialde per caffè

METALLO

  • barattoli con resti di colore o vernici
  • bombole e bombolette (di sostanze infiammabili o nocive)
  • filtri
  • qualsiasi contenitore di prodotti irritanti, infiammabili, tossici, corrosivi

DOVE GETTARE GLI IMBALLAGGI IN PLASTICA E METALLO

Il sistema di raccolta è diversificato a seconda delle zone di residenza.

I bidoni e i cassonetti per la raccolta degli imballaggi in plastica e metallo, distribuiti sul territorio, sono di color azzurro.
Inoltre, è attiva nell’area monumentale del centro storico, e in alcune aree di periferia, la raccolta porta a porta con calendario prefissato.

CONTENITORE
STRADALE

PORTA A PORTA
IN ALCUNE AREE

Sacchetto trasparente

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA È OBBLIGATORIA!

Ordinanza del Sindaco del 18/05/2011 P.G.N. 34529 e Delibera di Giunta Comunale n. 147 del 18/05/2011


Con una raccolta differenziata corretta, si evitano le sanzioni previste dalla legge.

A Vicenza, infatti, sono in vigore norme che prevedono:

  • l’obbligo di effettuare la raccolta differenziata
  • il divieto di conferire i rifiuti in maniera non appropriata
  • il divieto di abbandono dei rifiuti
  • il divieto di conferimento di rifiuti da parte di non residenti.

Sul territorio comunale è attiva la videosorveglianza gestita dal Comando di Polizia Municipale.

PER UN SERVIZIO MIGLIORE

  • Togliere il tappo e sciacquare le confezioni sporche prima di gettarle.
  • Ridurre il volume di bottiglie, lattine e contenitori.
  • I contenitori devo essere vuotati dell’eventuale liquido residuo.
  • Il foro delle campane è volutamente ridotto per garantire la qualità dei materiali.

DOVE SI RICICLA IL RIFIUTO

Attualmente la plastica e metallo raccolti vengono lavorati da una ditta specializzata che gestisce una piattaforma di selezione convenzionata con COREPLA (Consorzio Recupero Plastiche).

CURIOSITÀ

Nel 1939 viene venduto il primo paio di collant in nylon: è l'inizio della diffusione delle materie plastiche nel mondo del tessile.

L'italiano Giulio Natta, nel 1963, riceve il premio Nobel per aver scoperto il polipropilene, un polimero in grado di condurre l'elettricità.

SCEGLI ECOLOGICO!

Acquistare frutta e verdura a peso, evitando di portare a casa le vaschette in polistirolo e altri materiali plastici.